Cosmeco

venerdì, 01 marzo 2019

Come iniziare a coltivare le bacche di Goji

I macchinari adatti alla coltivazione delle bacche di Goji

Avviare una coltivazione di bacche di Goji può rappresentare una scelta estremamente conveniente, soprattutto per l’aumento della richiesta commerciale che questo prodotto ha visto negli ultimi anni. Particolarmente adatta ai terreni italiani, soprattutto a quelli situati in zone dal clima temperato, questa attività, infatti, può rivelarsi una buona fonte di reddito per professionisti che operano nel settore agrario già da diverso tempo e che vogliono riqualificare i propri terreni, ma anche per quanti intendono avviare una nuova impresa.

Quali sono i macchinari adatti alla coltivazione di bacche di Goji?

In modo da semplificare le attività di scavo fossati o tagli di drenaggio, oppure preparare il letto di semina, Cosmeco propone differenti modelli di macchine per movimentazione terra e orticoltura adatte alla coltivazione del Goji. Nello specifico, per questo tipo di attività potranno rivelarsi particolarmente utili i seguenti macchinari:

Tramite il loro utilizzo, infatti, sarà notevolmente più semplice piantare questa tipologia di arbusti, migliorando anche la qualità del prodotto finale.

Perché avviare una coltivazione di bacche da Goji?

Sebbene i frutti di questo arbusto di origine tibetana siano stati utilizzati storicamente quasi esclusivamente nella medicina tradizionale cinese, negli ultimi anni il loro impiego si è largamente diffuso. Attualmente, infatti, le bacche da Goji sono sempre più richieste nella grande distribuzione organizzata e vengono acquistate spesso tramite canali di vendita online in tutto il mondo. Questo aumento esponenziale della loro domanda è il risultato anche di una maggiore consapevolezza degli utenti, i quali oggi risultano essere più informati su quelle che sono le proprietà benefiche dei “diamanti rossi” cinesi e, proprio per questo, scelgono di inserirli quotidianamente nella propria dieta.

Come coltivare il Goji?

Altamente resistente ai periodi di siccità, il Goji è una pianta di facile coltivazione in piena terra, che necessita di un posto soleggiato per un corretto sviluppo e di un’innaffiatura abbondante nel primo anno di vita. Con un’altezza massima che può raggiungere i 2 metri, questo arbusto deve essere piantato in primavera o autunno, lontano dai periodi di gelo, lasciando ampio spazio tra un seme e l’altro per un ottimo sviluppo. Per la sua messa a dimora, inoltre, sarà necessario:

  • Innaffiare con poca acqua la zolla del vaso per far attecchire al meglio la pianta
  • Creare una buca profonda circa 40 cm, che sia 3 volte il diametro del vaso, oppure eseguire la stessa apertura all’interno di una baulatura fuori terra
  • Inserire del concime o del letame all’interno della stessa buca
  • Eliminare la zolla dal vaso, sistemando la piantina in mezzo alla buca
  • Coprire e comprimere la buca con la terra eliminata in precedenza
  • Terminare con una cospicua annaffiatura

Vuoi maggiori informazioni?

Se sei interessato a ricevere maggiori informazioni sulla coltivazione delle bacche da Goji o se necessiti di un supporto per la scelta del macchinario per movimentazione terra e ortofrutticoltura più adatta alle tue esigenze, accedi alla sezione contatti. Compilando il form presente al suo interno potrai ricevere tutti i dettagli che stavi cercando.

condividi questa pagina